Follow

Cose che vorrei imparassimo da questi due anni e spicci di pandemia: se sei malatə, non vai a lavoro.
Mi capitano sottocchio quei post dei ricordi su quell'altrosociallà ed
è pieno di "tonsillite, ma si va a lavoro" o "e anche oggi febbrone, ora tachipirina e via".
Che ci rimanga, tra le cose buone imparate, questa perlomeno: se stai male, stai a casa, ti curi, ti riprendi, poi torni. La cultura dell'indomitə che sorride finché non crepa male lasciamola a casa a far la muffa.

@Tanachvil il "sto male ma vado a lavorare" è un approccio al lavoro che non ho mai capito, è proprio estraneo alla mia visione del mondo. Non è solo deleterio per la propria salute, è pure una mancanza di rispetto verso i colleghi

@TiwazBeorc

@Tanachvil

Soprattutto visto il periodo che abbiamo e stiamo vivendo.

@TiwazBeorc Tutto vero. Purtroppo finora è stato tutto il contrario. O perlomeno: ti inducono a pensare il contrario. Se non vai a lavoro malatə costringi i colleghi a lavorare per te, deludi l'azienda, chi ci sta in turno al posto tuo? E guarda che eroe che viene a lavoro anche se cade a pezzi!
Che sono atteggiamenti di merdissima che vorrei ci lasciassimo alle spalle, reliquie del mondo "di prima".

@TiwazBeorc @Tanachvil che poi andando al lavoro malati non fai produrre di più l'azienda, la fai produrre di meno, perché a) tu quei giorni lavori di merda b) contagi i colleghi c) tutti i colleghi contagiati o lavorano di merda, o devono stare a casa e non lavorano per niente.

solo che per farlo entrare nella [epiteto rimosso] di testa di certa gente, ecco, ho paura che non sia bastata una pandemia :(

@TiwazBeorc concordo. A quello che decide di venire al lavoro a impestarmi 😛 e io poi mi faccio enne giorni a casa per colpa sua, ho un solo consiglio da dispensare, vattene affa... ora e sempre!
@Tanachvil

@GattaMatta70 tu non hai idea di quante parole ho detto al collega novax che è venuto a lavoro con la febbre per due giorni e ci ha avvisato solo quando è rimasto a casa (sto tipo ha poi candidamente ammesso che se lo è andato proprio a cercare così "lo prendo e non mi devo fare il vaccino dato che mi danno il greenpass in automatico)

@TiwazBeorc a me sale proprio la violenza quando sento queste cose! Da noi almeno è successo prima del lockdown, col collega che ci ha puniti in due. 🤬 Poi, visto che l'azienda almeno una cosa buona l'ha fatta, appena ha potuto ci ha fatto lavorare tutti da casa!

@TiwazBeorc C'è un problema però che è sempre stato complicato da gestire: se sei infettivo Ma te la senti di lavorare, potresti lavorare da casa, Ma se ti prendi un giorno di malattia per non andare in ufficio, allora sei obbligato a non lavorare (fare il contrario sarebbe truffa verso l'INPS).
E visto che se stai in malattia, ancora più dei capi, quelli che si lamentano sono proprio i colleghi, l'unica conclusione è che... "si prendessero l'influenza intestinale pure loro! 😁 😄 🤣"

@Tanachvil

@informapirata @TiwazBeorc Eh, la questione del lavoro da casa è un'altra grossa lattina di vermi che peraltro include tutto il discorso sullo smartworking.
Io faccio un lavoro che non posso fare da casa e che implica un certo impegno fisico oltre a quello mentale e al contatto coi clienti: una tripletta che ovviamente diventa divertente quando stai male e/o sei potenzialmente contagiosa.
La tua soluzione mi sembra severa ma giusta!

@Tanachvil
Totalmente d'accordo con te, Sabato mi sono sentito poco bene a lavoro. Ho chiamato il mio superiore gli ho detto di organizzarsi perché sarei andato a casa, morale della favola ieri sono risultato positivo al covid con sintomi.

@Deusbell1 Oh, intanto, in bocca al lupo e spero che i sintomi siano leggeri, poi: hai fatto bene.
Mo cacchio, io sono due anni e un po' che non ho un raffreddore, un mal di gola, nulla, grazie a mascherine, distanziamento e attenzione ai sintomi! È una figata! E lavoro in un negozio dove in un turno vedo circa 500 persone in media. I contagi venivano dai clienti al 20% ma l'80% erano i colleghi.

@Tanachvil Fortunatamente sto bene, ho soltanto un forte raffreddore. Ti sembrerà assurdo, ma sono stato sempre molto attento sia con i presidi che con il distanziamento eppure l'ho preso. Forse non così tanto...😂

@Deusbell1 No vabbè, ma ci sta. C'è un fattore di sfiga da tener presente e tutti siamo più "rilassati" di anche solo 1 anno fa. Io tipo, con tutto che porto la FFP2 per tutto il turno ininterrottamente, non ho una vita sociale e via dicendo, l'altro giorno mi sono accorta di essermi messa le dita in bocca, da vera cogliona...

@Tanachvil Hai ragione in quello che dici, il fatto che ci siamo "rilassati" ci ha fregato alla grande, in questo caso mi ha fregato. Vabbè sarà una settimana di libri e maratone infinite su FFXIV

@Tanachvil assolutamente d'accordo ma c'è il rovescio di ogni medaglia... Un conto è saperlo per tempo, un conto è dare forfait prima del cambio turno ( e questa il 99% delle volte è vista come una bastardata)..poi diamine, se uno sta male e non è in grado di venire a lavoro fa bene a riguardarsi ma i capi e i colleghi sono un mondo a parte..in questi 2 anni fortunatamente mai dato un forfait (anche perché sono allergico a 1000 cose + una e ho sinusite, raffreddore, e tosse tutto l'anno) 😁

@Tanachvil me li ricordo i colleghi che si sentivano fighi perché mostravano che il loro attaccamento al lavoro era più forte dell'attaccamento alla salute e più forte del buon senso. Ed i responsabili HR guardavano ammirati queste stoiche persone che portavano avanti gli interessi dell'azienda incuranti di tutto il resto.
Adesso è cambiato tutto ed HR ha scritto chiaramente che se stai male DEVI stare a casa.
Adesso devono mostrare il loro attaccamento con altre forme di sottomissione...

@Tanachvil ricordo delle maledette pubblicità dei farmaci con la cassiera che lavorava con l'influenza

@giorgetti o dei due morosi che vanno a fare il corso di cucina anche se lui ha l'influenza.

@Spazio questa non la ricordo. Comunque avevo totalmente frainteso il messaggio. Avevo letto Ho anziché O e quindi avevo capito che: tu avessi 2 fidanzati che vanno a un corso di cucina malati.

@Tanachvil sono assolutamente d'accordo con te. Ti dirò, a me non spiacerebbe nemmeno se rimanesse la "cultura" della mascherina Japan style: sono malato e proprio uscire per n motivi? Almeno tengo la mascherina ed evito contatti diretti.
Oddio, mentre sto scrivendo questo mi sono immaginato a scriverlo su un social qualunque e mi è passata tutta la vita davanti. 🥶

@edofaravelli guarda all'inizio anch'io ci speravo, però a pensarla così siamo davvero in pochi.
In questo anni il 90% dei miei colleghi non ha mai portato la mascherina, neanche quando morivano mille persone al giorno, e almeno 3 sono venuti a lavorare anche quando sapevano di avere il covid. Io che sono cardiopatica e vivo con mia madre anziana e più cardiopatica di me, avevo letteralmente le crisi d'ansia quando andavo in ufficio.

@Tanachvil un po’ è anche la società secondo me, tutti presi dal guadagnaguadagna guadagnaguadagna guadagnaguadagna, una sorta di ansia da pacman, che non ci fermiamo due secondi, adesso con quello che è successo sarebbe come un “ hey, ferma ! Frena! Adesso tu stai fermo ed ascolti il tuo corpo e la tua testa, ti stai perdendo un sacco di cose e di eventi.”

Morgan Freeman in realtà è mancino ma a seguito di un incidente d'auto è diventato destro poiché ha la mano sinistra paralizzata 🤔
Lo so, non c'entra ma pensavo fosse un meme sulla lateralità 😆

@tassoman Io sono di dominanza mista, che praticamente significa che alcune cose le preferisco fare con la destra e altre con la sinistra. Quando ero bambino un mio parente si è intestardito che in realtà posso scrivere con la destra, perchè altre cose non le faccio da mancino, quindi ha iniziato a torturarmi dettandomi un libro e facendomelo scrivere tutto con la destra, quante manate ho preso non ne hai idea.

@barbarozza
Per fortuna oggi l'informazione recente ha dissolto maggior parte dei pregiudizi del passato 🤓

@Tanachvil Ottimo. Invece io sono murato in casa da due settimane perché un tampone dice che sono malato, invece spacco la legna. Dev'essere una malattia terribile quella che ti dà le energie per spaccare la legna. Magari la prendessero certi che conosco :-D

@amelillo Guarda... buon per te che puoi spaccar la legna e capisco la frustrazione di dover restare a casa anche se ti senti bene (no, in realtà non la capisco veramente, ma proietto) però sei fortunato e non schiferei la cosa. Non credo preferiresti star male o avere conseguenze permanenti. Per te è una seccatura, per diversə che conoscevo è diventato un bell'incubo e in alcuni casi la causa del fatto che non ci siano più.

@Tanachvil È pur vero, ma mia figlia non vaccinata dopo due giorni stava bene e dopo una settimana era negativa. Io con tre dosi sto bene da due settimane ma non posso dimostrare di essere negativo perché *deve* passare una settimana ogni volta. Poi mi vengono a dire che c'è la recessione. Ormai sono tutti vaccinati; ai ragazzini non dà problemi, agli adulti neanche, se sto bene perché non posso lavorare? Menomale dicevano che un vaccinato ha scarsissime possibilità di infettare.

@amelillo guarda, mi sa che non siamo molto d'accordo sulla questione, temo.
Credo che l' "eccessiva" prudenza nell'isolare anche chi sta bene sia necessaria. Nello spazio di tempo tra i messaggi di questa mattina e adesso, ho saputo che un'altra persona che conosco è malata e un'altra è morta ieri.

@Tanachvil va detto che esistono molti paesi (fra cui l'Irlanda in cui vivo) in cui la malattia non è pagata.
Convincere i colleghi a stare a casa non è banale... Hanno cambiato la legge solo di recente e solo perché c'è stato il COVID.
gov.ie/en/press-release/3e3b2-

Sign in to participate in the conversation
Livello Segreto

Livello Segreto è il social etico che ha rispetto di te e del tuo tempo.