Follow

Questo articolo racconta la storia dell'indice di massa corporea (IMC / BMI) svelandone i presupposti ideologici e la parzialità. Mostra che le definizioni di sovrappeso e obesità variano a causa di decisioni istuzionali. Anche l'idea di associare la salute al peso è relativamente recente. Diventa difficile accettare il mutamento della propria condizione corporea se si rimane ingabbiati in un'idea di salute spacciata per universale.

elemental.medium.com/the-bizar

@Marcoriccio è un'attivista ma sul suo sito non c'è scritto che formazione abbia avuto.

@lamacchinadesiderante L’articolo fa molto cherrypicking. Da clinico posso garantire che l’utilizzo che si fa del BMI nella pratica medica è strettamente correlato a prove empiriche e ricerche validate. E tutte queste ricerche sono palesemente verificabili nel rischio cardiovascolare, nella sindrome metabolica e tanti altri casi... L’autrice dell’articolo ha palesemente un bias e tratta l’argomento in modo antiscientifico. Correlare il BMI alla bellezza non è scientifico, ma alla salute sì.

@lamacchinadesiderante Il problema sorge negli ultimi tempi, grazie anche ai social, che continuano a bombardare di consigli su salute, fitness e bellezza tirando sempre in ballo impropriamente e ignorantemente il BMI, e schiaffeggiando l’utente con parole come sovrappeso o obeso e creando anche grossi problemi di salute mentale.
Ma un medico non tratterà mai come concetto assoluto il BMI.

Ma occhio, l’obesità è una condizione clinica a tutti gli effetti con conseguenze sulla salute oggettive

@drfrededison invece di nascondersi dietro la falsa neutralità del linguaggio da debunker, sarebbe il caso di leggere l'articolo più attentamente. Quello che vuole mostrare l'autrice è che il BMI è spacciato per universale, ma è tarato sul maschio bianco occidentale. L'argomento non è trattato in modo antiscientifico, perchè per sostenere le argomentazioni vengono citati studi scientifici (es. quello sugli afroamericani).

@drfrededison L* attivist* non contestano la pericolosità ma lo stigma associato all'obesità, che causa emarginazione a partire dall'infanzia e dall'adolescenza.

@lamacchinadesiderante ho parlato di cherrypickingn, ovvero di selezione delle ricerche, l’articolo è superficiale sull’analisi scientifica e si basa su quella sociale, sminuendo l’importanza del BMI tanto da ridurlo a “costrutto sociale”, paragonandolo addirittura alla frenologia. Il fatto che certi punti del suo discorso filino non vuol dire in automatico che tutto quello che dice nell’articolo è giusto.

Sign in to participate in the conversation
Livello Segreto

Livello Segreto è il social etico che ha rispetto di te e del tuo tempo.